Logo Biblioteca Cologno Monzese  Biblioteca Civica Englishcome arrivareorari
 Logo Biblioteca Cologno Monzese  di Cologno Monzese

 Logo Biblioteca Cologno Monzese

 angolo menù
 voglio e prendo
 lettura accessibile
 chiedilo a noi!
 scritta musica e
 librivori
 la biblioteca
 la nostra città
 i volontari
 il resto...
   Lettura accessibile
   
freccia
Risorse per la lettura accessibile in biblioteca Progetto Nessuno escluso Altre risorse per la lettura accessibile sul web


freccia :: Risorse per la lettura accessibile in biblioteca: libri a caratteri speciali per dislessici



freccia ebook
freccia libri a grandi caratteri per ipovedenti
freccia libri a caratteri speciali per dislessici
freccia libri tattili
freccia libri in braille
freccia audiolibri
freccia giornali e riviste
freccia sordità
freccia ausili e tecnologie per disabili

 

 Logo di Books for all
 carattere speciale per dislessici



La Dislessia Evolutiva e' un disturbo (non una malattia) che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente. Leggere e scrivere sono atti così semplici e automatici che risulta difficile comprendere la fatica di un bambino dislessico. Purtroppo in Italia la dislessia è poco conosciuta, benché si calcoli che riguardi almeno 1.500.000 persone. Ma l’appellativo “dislessico”, purtroppo è entrato largamente nei linguaggi scolastici, spesso «“Dislessico” è il bambino che mostra una qualsiasi difficoltà scolastica o che semplicemente “non segue il ritmo della classe”; molto spesso un qualsiasi insuccesso scolastico si riconduce al fenomeno dislessia, attualmente i dislessici sono il 5% della popolazione scolastica.

La dislessia non è causata da deficit cognitivi (intelligenza), né da problemi ambientali o psicologici, né da deficit sensoriali (vista - udito) o neurologici. Lo sviluppo delle conoscenze scientifiche ha permesso di stabilire che si tratta di una caratteristica costituzionale, di natura neurobiologica, su base prevalentemente genetica. Tuttavia questi bambini sono intelligenti e - di solito - vivaci e creativi.

Il ragazzo dislessico può leggere e scrivere, ma riesce a farlo solo impegnando al massimo le proprie capacità e le sue energie, poiché non può farlo in maniera automatica. Perciò si stanca rapidamente, commette errori, rimane indietro, non impara. La difficoltà di lettura può essere più o meno grave e spesso si accompagna a problemi nella scrittura, nel calcolo e, talvolta, anche in altre attività mentali come nella memoria di lavoro che permette la conservazione temporanea di informazioni utili a eseguire un certo compito. Il bambino appare disorganizzato nelle sue attività, sia a casa che a scuola. Ha difficoltà a copiare dalla lavagna e a prendere nota delle istruzioni impartite oralmente, a prendere appunti. Per questi insuccessi talvolta perde la fiducia in se stesso e può avere alterazioni secondarie del comportamento.
Anche dopo le elementari persistono, lentezza ed errori nella lettura, che spesso ostacolano la comprensione del significato del testo scritto. I compiti scritti richiedono un forte dispendio di tempo.
Tutti abbiamo ben presenti famosi non vedenti quali: Omero, Borges, Andrea Bocelli, Ray Charles, Stevie Wonder; tra i sordi spicca Beethoven, ma, meno conosciuti, e forse vi stupirà saperlo, tra i tantissimi dislessici troviamo: Agata Christie, John Lennon, Tom Cruise, Steven Spielberg, Pablo Picasso, Walt Disney, Nicholas Negroponte nonché personaggi quali Carlo Magno, Galileo Galilei, Isaac Newton, Albert Einstein e Leonardo da Vinci.

Leggimi è un font open-type della casa editrice Biancoenero, creato nelle versioni regular e medium, e composto di 262 glifi, che comprendono la maggior parte dei caratteri speciali e accentati.
Caratteristiche di base del font sono:
1. la particolare spaziatura tra le lettere, decisamente più larga rispetto alle comuni norme di composizione tipografica, che facilita la lettura dei singoli caratteri;
2. l'esagerazione delle differenze tra caratteri soggetti a confusione di lettura: si tratta delle lettere speculari (d-b, q-p) e di quelle che hanno forme simili che si ripetono (a-o, t-l). In questi casi si ricorre alla presenza o assenza delle grazie, alla differenziazione nell'orientamento dell'anello o nella conclusione delle ascendenti e delle discendenti.
3. lo spessore del carattere, che per quanto possibile è costante, evitando assottigliamenti che possono provocare confusione.

Le case editrici Angolo Manzoni e Biancoenero, hanno creato due apposite collane con caratteri speciali per dislessici e una ha anche l’audiolibro allegato.
I libri per dislessici sono collocati in biblioteca ragazzi nella sezione DL disl.

  • L’Angolo Manzoni
    >>[Junior D Easy Reading (con CD)]
  • Biancoenero
    > Zoom la lettura si avvicina]
    > Leggimi!]
    > Raccontami. I grandi classici più facili da leggere






Cerca in bibliockick, il catalogo online della biblioteca
 
 Logo Biblioteca Cologno Monzese Stemma della Città di Cologno Monzese




cerca sul sito
Recapiti dei servizi e del personale